Continua il ritorno alla normalità per il Rugby Frassinelle
Continua il ritorno alla normalità per il Rugby Frassinelle

Continua il ritorno alla normalità per il Rugby Frassinelle

Rugby Frassinelle che domenica scorsa ha proseguito il suo lavoro per un ritorno alla normalità delle attività che hanno visto coinvolte oltre all’under 14 nel ritorno della sfida con il rugby Verona anche le categorie under 6 e under 8 del settore minirugby.

La società gialloblù ha voluto dare un segnale importante anche alle categorie minori e alle loro famiglie dando l’opportunità ai piccoli galletti polesani di poter provare e riassaporare la gioia della sfida della domenica mattina.

Infatti, nel pieno rispetto dei protocolli sanitari e federali, la società ha deciso di organizzare delle sfide in famiglia tra i più piccoli, cercando di farli divertire e stare insieme. L’obbiettivo è stato pienamente centrato, con i bambini che si sono presentati davanti ai cancelli ricchi di entusiasmo e hanno terminato la mattinata felici e carichi con la consapevolezza di avere passato dei momenti positivi che li hanno avvicinati alla normalità.

Domenica prossima sarà la volta della categoria Under 10 e domenica 30 maggio della categoria Under 12, che sempre presso gli impianti S. Malin di Frassinelle Polesine avranno modo di ritrovarsi per sfidarsi in famiglia.

L’under 14 ha invece ricevuto la visita ricambiata dei pari categoria del rugby Verona. I ragazzi di Mirco Visentin e Renzo Incanuti hanno dato ancora una volta filo da torcere ai più organizzati e preparati scaligeri. Risultato finale che ha riso ai veronesi ma che hanno dovuto combattere fino alla fine per realizzare le otto mete con cui hanno prevalso contro una dei gialloblù.

Alla fine di questa mini serie di andata e ritorno con il Verona i tecnici hanno fatto una prima valutazione sulle cose da migliorare ma con la consapevolezza che il giovane gruppo a loro disposizione composto da quasi tutti ragazzi del 2008, quindi debuttanti al primo anno nella categoria, ha sicuramente tanta voglia di imparare e applicarsi per cercare di togliersi delle soddisfazioni nel prossimo futuro.

La grande costanza e voglia di partecipare da parte di tutto il gruppo agli allenamenti settimanali organizzati durante la stagione hanno evidenziato grande tenacia e spirito di sacrificio da parte di tutti i ragazzi, dimostrando sicuramente grande affiatamento e voglia di stare insieme.

A fine giornata il Direttore Tecnico Denis Zanconato ha voluto esprimere la sua soddisfazione per la positiva riuscita degli eventi, evidenziando come la società polesana si stia impegnando su tutti i fronti, con lo scopo di dare ai propri atleti ed alle famiglie grande motivazione e speranza che tutto possa tornare alla normalità quanto prima: “Il primo grande passo è stato fatto con la categoria under 14 che ha giocato la prima partita domenica 9 maggio, replicata questa domenica. E sabato 15 maggio ha esordito la Franchigia Rugby Polesine Under 16, squadra composta dai ragazzi di Badia e Frassinelle, che hanno affrontato i pari età del Verona negli impianti di Badia Polesine.

Se per le predette categorie, la federazione ha autorizzato gli incontri amichevoli rispettando i protocolli sanitari e federali e l’utilizzo degli spogliatoi anche per gli allenamenti, il minirugby è restato escluso. Unica eccezione è stata l’autorizzazione al contatto fisico negli allenamenti e per questo la Società, visto il notevole numero di tesserati che con grande continuità si presentano al campo per effettuare gli allenamenti in ogni categoria, ha pensato di impegnare le domeniche di maggio dedicandone una ad ogni categoria.

Domenica 16 maggio hanno iniziato le categorie Under 6 e 8, domenica 23 maggio sarà dedicata all’Under 10 e domenica 30 maggio chiuderà l’Under 12. Per tutte le categorie verranno organizzati dei minitornei dove i ragazzi giocheranno piccole partite di rugby con minutaggio da regolamento, in queste piccole partite i bimbi/bimbe e ragazzi/ragazze si divertiranno mettendo in pratica tutto il lavoro trasmesso dai propri educatori durante questa difficilissima stagione.”

Anche il Direttore Sportivo gialloblù Stefano Cecchinello è molto soddisfatto: “I grandi numeri che permettono questa iniziativa sono da attribuire alla qualità degli educatori, che con continuità e spirito di adattamento sono riusciti a gestire e a raggiungere gli obbiettivi prefissati, attraverso giochi divertenti per i bimbi, che hanno avuto lo scopo di aumentare le abilità e gli skills individuali e proporre esercizi dove i bimbi hanno avuto la possibilità di risolvere innumerevoli situazioni di gioco.

L’intento, quindi, è di premiare i piccoli atleti per l’impegno e il sacrificio che hanno dimostrato, allenandosi in condizioni molto difficili per la mancanza di contatto fisico e per il mantenimento del distanziamento che li ha messi a dura prova.

Un grande plauso va fatto ai genitori che hanno permesso ai propri figli di allenarsi e praticare questo bellissimo sport.

Un ringraziamento importantissimo va anche a tutti i volontari che in questo periodo si sono offerti aiutando la Società sotto ogni punto di vista, tutte queste persone sono la vera forza di questa realtà Rugbystica Polesana.”